TEMPO DI LETTURA: 5 MINUTI

DIETRO LE QUINTE

Intervista a Gabe Nicasio,
designer di calzature HOKA®.

Rivisitare una scarpa anno dopo anno è una cosa, creare una calzatura nuova di zecca è decisamente un’altra. Ma il designer di calzature Gabe Nicasio, a cui era stato affidato il compito di creare una nuova scarpa da trail, bassa e più agile rispetto alle HOKA precedenti, si è sentito ispirato dalle montagne tecniche d’Europa. Scopri Zinal: una scarpa da running reattiva, studiata per le distanze brevi e per essere veloce. È dotata di intersuola a doppia densità PROFLY™ e di suola Vibram® Megagrip con struttura Litebase, per una trazione massima e un peso minimo. Abbiamo fatto due chiacchiere con Gabe per saperne di più su cosa lo abbia ispirato a creare Zinal e non solo.

Presentati! Come sei finito a lavorare per HOKA e di cosa ti stai occupando?

Mi chiamo Gabe Nicasio e lavoro come designer di calzature per HOKA.

Penso di essermi appassionato al design delle calzature perché gioco a basket fin da ragazzino: quando pratichi quello sport, l’amore per le sneakers fa parte del pacchetto. Purtroppo la mia aspirazione a diventare il nuovo Allen Iverson non si è concretizzata, ma è davvero bello lavorare in un campo per cui ho sempre avuto un enorme interesse. Una volta laureato, non avevo le idee chiare sulla mia carriera di designer e, dopo aver lavorato in un paio di settori diversi sulla East Coast, ho frequentato la Pensole Academy, a Portland. D’Wayne Edwards e il suo team mi hanno davvero aiutato a capire cosa mi servisse per ottenere il mio primo lavoro a tempo pieno nel settore calzaturiero e, per la precisione, in HOKA. Terminato il mio anno di apprendistato, sono venuto a Santa Barbara a lavorare per HOKA.

Sto apprezzando molto l’esperienza qui in HOKA: siamo un team di design piccolo e molto unito e tutti contribuiamo a tanti progetti e, in parte, al processo di design. Finora mi sono concentrato soprattutto sui prodotti da trail e ho avuto la fortuna di rivisitare alcuni leggendari modelli HOKA (Stinson 6 e Challenger 6) come miei primi progetti per il marchio. Zinal è stato il primo modello completamente nuovo in cui sono stato coinvolto, un’esperienza formativa preziosissima per quanto mi riguarda. Dopo essermi occupato della rivisitazione dei modelli esistenti, dal punto di vista del design questa opportunità mi ha consentito di prendere ciò che HOKA ha realizzato in passato e plasmare una nuova esperienza sul trail.

In cosa consiste la creazione di una calzatura completamente nuova? Quanto dura il processo?

È curioso pensare che gran parte del lavoro svolto per questa scarpa sia avvenuto prima del Covid, visto che solo in questi giorni sarà pronta per essere lanciata. I tempi di creazione di un prodotto di solito arrivano a 18 mesi: sembra molto, ma in realtà ci sono tante cose da fare in quel lasso di tempo ed è necessaria una stretta collaborazione tra i reparti di produzione, design e sviluppo.

Cominciamo raccogliendo quante più informazioni possibile, ad esempio parlando con gli atleti o consultando i feedback su altri prodotti, in modo da decidere in che direzione andare. Ho avuto la grande fortuna di poter viaggiare con il team in Francia per l’UTMB 2019. Anche se Zinal non è stata progettata pensando a quel tipo di evento, si è rivelata un’esperienza di grande ispirazione per me, soprattutto per la passione della comunità del running e la possibilità di esplorare alcuni percorsi sulle Alpi.

Parlaci delle caratteristiche di Zinal: peso, altezza della suola, elementi di design esclusivi e così via.
Quale aspetto di Zinal ti rende più orgoglioso?

Zinal è nata per essere una delle nostre scarpe da trail più leggere e veloci realizzate finora. L’altezza della suola, pari a 22 mm/18 mm, è una delle più contenute della nostra linea. L’obiettivo di questo progetto era ridurre quanto più possibile i diversi elementi, senza rinunciare all’esperienza HOKA. Pur non raggiungendo l’esperienza d’uso morbidissima di Speedgoat, si tratta in ogni caso di una scarpa molto ben ammortizzata, dotata della nostra celebre intersuola Profly che è ideale in caso di terreni tecnici. Un altro elemento che ci siamo impegnati molto a semplificare è la tomaia. Abbiamo trovato un ottimo equilibrio tra prestazioni e sostenibilità, un risultato di cui vado molto orgoglioso. Usando meno (procedure, rinforzi, materiali e così via), otteniamo un prodotto più leggero e più responsabile dal punto di vista del design: questa scarpa ha solo gli elementi necessari, niente “roba” superflua. Ad esempio, usiamo un mesh tecnico ottenuto da filati riciclati e TPU pressati a caldo, garantendo protezione dove necessario senza dover ricorrere a procedure aggiuntive, come i rinforzi in pellicola.

Cosa ti ha ispirato per Zinal?

Ho tratto molta ispirazione da tutto il tempo che ho trascorso all’aria aperta e sui trail. Non pratico molto il running, quindi uscire e immergermi nell’ambiente per cui il prodotto finale sarebbe stato progettato mi ha aiutato tanto dal punto di vista funzionale. Per quanto riguarda le scelte in termini di design, volevamo che Zinal sembrasse una scarpa veloce e desse la stessa sensazione una volta calzata. Per questo ho fatto riferimento a forme dinamiche, ma ho incluso anche dettagli ispirati alla natura.

Per chi è pensata questa scarpa?

Anche se l’abbiamo progettata per garantire un’esperienza HOKA veloce per brevi distanze su terreni tecnici, non è necessario essere trail runner di alto livello per apprezzare Zinal. L’obiettivo di tutto ciò che realizziamo è motivare gli atleti a uscire e fare movimento. Zinal amplia la nostra offerta con una calzatura che non è estremamente ammortizzata, come alcuni altri nostri modelli, dunque è apprezzabile da diverse tipologie di atleti. È una scarpa divertente, progettata per coniugare il giusto livello di ammortizzazione e supporto HOKA per chi partecipa a gare di trail, ma anche un’ottima opzione per chiunque desideri quell’esperienza di maggiore contatto col suolo.

Vuoi aggiungere altro?

Questo progetto si è rivelato una fantastica occasione di formazione e desidero ringraziare di cuore Matt Head per le informazioni e le indicazioni durante tutta la fase di design. Inoltre, mi piace molto lavorare con gli altri due elementi della nostra famigerata triade. Si è trattato di un progetto caratterizzato da una forte collaborazione e non finirò mai di ringraziarli: Jared Smith, PLM del progetto e grande trail runner con un enorme bagaglio di conoscenze che ha messo a nostra disposizione, e Mark Tran per lo sviluppo, che ha davvero studiato anche i minimi dettagli, ha promosso l’uso di nuovi materiali e procedure e, al contempo, ha garantito che la scarpa funzionasse!

ZINAL

Zinal

ZINAL DA UOMO

Zinal

ZINAL DA DONNA

Pay later in 3 interest-free instalments

Your purchase is split into 3 equal card payments.

Your first payment is collected after your order is confirmed. The remaining two will be automatically collected in 30 and 60 days.

No fees, no interest and no credit check. No impact on your credit score.

Read more